home page chi siamo collaborazioni museali curriculum mostre contattaci link
 
Esposizioni
IERI
Avvenimenti nazionali ed internazionali sul Futurismo e su altri temi correlati ampiamente documentati da comunicati stampa, testi critici ed immagini fotografiche.










De Pinedo, 1926



































Aerei, 1926
 


B E N E D E T T O + F U T U R I S M O

Palazzo Vitari, MUSEO D'ARTE DELL'OTTO E NOVECENTO, Rende

18 dicembre 2004 - 27 febbraio 2005

 

 



Mussolini sintesi dinamica, 1924


Rende è la città dei Musei e dell'Università, del Centro Storico, delle Chiese restaurate e di nuova progettazione, della qualità della vita, della tradizione e della modernità, della cultura e dell'arte. Le strutture culturali sono state sempre al primo posto di una politica d'intervento che ha tenuto nel giusto conto la crescila intellettuale e l'arricchimento spirituale dei cittadini; al patrimonio di cose belle e materiali si è affiancata la ricerca di beni immateriali come la poesia, la musica, l'arte in tutti i suoi aspetti. Abbiamo cercato di realizzare una città che non fosse solo bella per le sue architetture a misura d'uomo, ma anche piena di contenuti per la sua storia e per la sua capacità di essere produttrice di nuova vita culturale.

Così nel corso degli anni Rende è stata un modello di buona urbanistica e di buona cultura, distinguendosi - fra le poche realtà meridionali - per il rispetto del patrimonio ambientale storico e per la nuova architettura, per l'attenzione radicata verso l'arte di ieri e quella di oggi.

In questo contesto l'attività del Centro per l'Arte e la Cultura "A. Capizzano" con il suo Museo d'arte dell'Otto e Novecento evidenzia la volontà e la fermezza nei voler investire su quelle risorse culturali e artistiche del nostro passalo e del nostro presente, che consentono alla Calabria di dare un contributo importante alle vicende della cultura moderna e contemporanea.

Perciò dopo la mostra di qualche unno fa dedicata alla figura dì Antonio Marasco, futurista originario di Nicastro, si vuole ora proporre la riscoperta di un altro futurista eccellente, Enzo Benedetto, nativo di Reggio Calabria e seguace di Marinetti fin dalla metà degli anni Venti. Questo evento, prima mostra istituzionale che si organizza in Calabria su Benedetto a poco più di dieci anni dalla morte, è anche l'occasione per offrire una panoramica dell'intero Movimento futurista, dai primi firmatari del Manifesto del 1909 agli esponenti dell'Aeropittura Ed è significativo trovare accanto ai grandi maestri come Boccioni, Balla, Carrà, Severini anche una pattuglia di altri futuristi calabresi come Antonio Marasco, Michele Berardelli e Armiro Yaria, che testimoniano il ruolo avuto dalla Calabria nell'ambito del Futurismo italiano.

Per Rende è una nuova occasione di inserimento nei circuiti nazionali dei grandi eventi d'arte, nella continua promozione di una fertile attività, che prima di essere espositiva e di ricerca storica e di passione culturale.

Convinti come siamo che sono i percorsi della memoria a consentirci di ricostruire assieme alla nostra storia anche la nostra identità. E da qui di fondare e indirizzare ogni politica di sviluppo.

 

Sandro Principe
Sindaco di Rende




Palazzo Vitari
Via De Bartolo, 1
87036 - Rende centro storico
tel. 0984-444113
www.centrocapizzano.it

Apertura: da Martedì a Domenica ore 10/13 - 16/19

Per informazioni: 0984 22892 - 348 8084393
Catalogo AR&S

torna indietro